Oliva

Le origini

La Tabacalera Oliva Tabolisa, a conduzione familiare, fa risalire le sue origini a Melanio Oliva, che iniziò a produrre tabacco a Pinar del Rio, nel 1886.

Il figlio HIpolito ha rilevato l’attività durante gli anni ’20 proseguendo il lavoro del padre per diversi decenni. fino a lasciare a sua volta le redini al figlio Gilberto, che continuò fino alla Rivoluzione del 1959. quando finì la sua carriera di coltivatore e iniziò a lavorare come commerciante di tabacco. Questo nuovo impiego portò Gilberto in vari Paesi fino alla definitiva decisione di emigrare prima in Spagna nel 1964 e da lì in Nicaragua. Gilberto Oliva Sr. Ha continuato a coltivare tabacco in Nicaragua per un decennio, ma è stato costretto a lasciare il paese nel 1979 a seguito della rivoluzione sandinista. Trascorse i successivi sei anni a coltivare tabacco in Honduras, in Messico, a Panama e nelle Filippine prima di tornare in Nicaragua nel 1995. Al suo ritorno, inizio anche la produzione di sigari.

Il Marchio Olivia-Cigars

Il marchio è stato lanciato nel 1995 da Gilberto Sr. inizialmente facendo uso di una delle fabbriche honduregne di Plasencia per la sua produzione. ma non raggiunse rapidamente il successo: il boom  degli anni 90 vide i giganti dell’industria del tabacco affacciarsi a questo  mondo, costringendo molti piccoli produttori alla chiusura. Ma Oliva aveva un asso nella manica: l’ampio stock di tabacco prodotto dal padre, che stava invecchiando nei depositi in Nicaragua. Durante questi anni, il tabacco era maturato fino a divenire la materia prima ideale per soddisfare le richieste del mercato. Questa casualità ha avuto l’involontario effetto collaterale di migliorare la qualità del marchio, consolidando così la sua posizione sul mercato.

Gli anni 2000

Oliva ha aperto un nuovo stabilimento a Estelí nel luglio 2003, e soli due anni dopo la produzione ha toccato i 6 milioni di sigari all’anno. Circa il 90% della produzione dell’azienda era in prodotti a marchio Oliva che a quel tempo era il secondo maggiore coltivatore di tabacco in Nicaragua. In un periodo di soli quattro anni, la società è riuscita a raddoppiare la produzione, producendo 13 milioni di sigari nel 2009. utilizzando esclusivamente tabacco coltivato dalla società stessa nelle regioni di Estelí, Condega, Jalapa e Somoto.

La nascita dei brand

Il fiore all’occhiello del marchio è indubbiamente il Serie V, un sigaro lanciato nel 2006. che è stato nominato dalla rivista Cigar Aficionado nella lista dei sigari migliori del 2008. Oltre alla gamma di prodotti a marchio Oliva, l’azienda produce anche una linea a cepo grueso, con il marchio NUB.

I primi sigari del marchio sono stati prodotti in un impianto di 5.000 mq situato a Estelí, in Nicaragua, in grado di produrre 50.000 sigari al giorno. Mentre i prodotti di fascia bassa sono fabbricati in una struttura più piccola situata a Danlí, in Honduras.

Oliva produce anche sigari per altre società sotto contratto, come la Savinelli Liga Especial e la Savinelli Special Selection 2005.

La Compagnia oggi

Oliva-Cigar è stata acquisita da J. Cortes Cigars nel 2016 ma a dirigere gli affari rimangono ancora i fratelli Oliva. La società oggi distribuisce i suoi prodotti in 18 paesi. e circa il 95% delle vendite sono effettuate sul mercato americano.

Non è stato trovato nessun prodotto che corrisponde alla tua selezione.