Habanos : La Escepcion

La storica marca cubana La Escepcion nacque attorno al 1850, grazie ad una figura leggendaria: Don José Gener y Batet.

L’idea, l’errore

Sulla nascita del nome di questo brand circola un simpatico aneddoto, legato alla forte personalità del fondatore:

Rispettando correttamente la lingua spagnola, il nome doveva essere  La Excepción (L’eccezione);

Ma una volta avvenuta la registrazione, notata la non corretta ortografia, pare che Don Jose abbia chiesto di mantenerla tale perché “a lui piaceva cosi!”.

Questa svista è divenuta in questo modo, l’errore più famoso della storia del sigaro cubano.

Precisazioni

Sebbene La Escepcion sia da sempre considerata la marca sorella di Hoyo de Monterrey, pochi in verità sanno che quest’ultima fu creata a metà circa del 1860.

Grazie ad un decennio di anticipo, si può quindi affermare che La Escepción, è a tutti gli effetti la madre, e non la sorella, della celeberrima Hoyo de Monterrery.

La storia

La produzione di sigari La Escepción continuò ininterrottamente per tutto il ‘900, e sino agli anni ’70 del secolo scorso si ritrovano ancora ben otto vitolas presenti nel catalogo ufficiale di Cubatabaco.

Solo negli anni ’80 la produzione iniziò a diminuire, sino a cessare totalmente nel 1989.

Nel 2011 il marchio è rinato dopo decenni di silenzio con la presentazione in esclusiva mondiale di una vitolas di indiscusso successo: La Escepción Selectos Finos R.E. Italia.

Nel 2015 è stato infine presentato La Escepción Don José, un chiaro omaggio al padre fondatore della marca.

Visualizzazione di tutti i 2 risultati

la escepcion don jose

La Escepcion Don Jose

Vitola de galera: Hermoso No.4
Cepo: 48
Lunghezza: 127 mm
Tripa: T. a mano TL
Forza: Medio/Forte
Tempo di fumata: 45 min. circa

la escepcion selectos fino

La Escepcion Selectos Finos

Vitola de galera: Parejo
Cepo: 38
Lunghezza: 166 mm
Tripa: T. a mano TL
Forza: Medio/Forte
Tempo di fumata: 45 min. circa